vecchia_osteria

Che cos’è un’osteria oggi?

L'uscita della guida Osterie d'Italia 2017 ci obbliga a porci (come ogni anno) la domanda. E abbiamo buone risposte.

Che cos’è un’osteria oggi. È una domanda che nella redazione di Osterie d’Italia tentiamo di farci ogni anno, spaccando il capello in quattro e cercando di capire come evolvono le cose in un settore apparentemente immobile ma che in realtà sta cambiando profondamente identità. Definizione di Wikipedia: “L’Osteria è un esercizio pubblico nel quale si […]

orsa_maggiore_forte

Mangiare il mare

A settembre, quando sprigiona un fascino rassicurante. Due indirizzi: la Vecchia Marina (Adriatico) e l'Orsa Maggiore (Tirreno).

Esiste una comunità virtuale composta da chi ama il mare di settembre. È passata la piena, questo è certo, e si può godere di un’atmosfera rilassata e silenziosa. Ma lo stesso si potrebbe dire di giugno. Eppure settembre possiede un fascino diverso, per certi aspetti più vissuto e rassicurante, con la temperatura tiepida dell’acqua, i […]

B_so_tortelli_santini_cibario

Giovanni Santini, in punta di tegame

Al Pescatore di Canneto sull'Oglio il figlio di Nadia e Antonio Santini rinnova la cucina italiana senza fare concessioni alla spettacolarizzazione.

È oramai d’uso comune l’espressione “grande chef”, spesso alternata (o affiancata) a quella di chef stellato, perché il giudizio della guida rossa rimane ancora un parametro di riferimento. Difficile però, oggi, riuscire davvero a catalogare gli chef e le loro cucine in un mondo in cui la spettacolarizzazione rimane il parametro di riferimento sia per […]

bottura_50best

“Vado al Massimo”… o di Bottura primo al mondo

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura premiata come miglior ristorante al mondo dalla World's 50 Best Restaurant.

La vittoria di Massimo Bottura nell’attesa partita dei 50Best, ieri sera, è ben più importante di quella della nazionale azzurra e di molti dei successi italiani degli ultimi anni. È qualcosa che va ben al di là dei punteggi e delle classifiche e – diciamolo subito – non è solo questione di cucina e gastronomia. […]

roscioli_pane

Roscioli, il pane e la cucina a Roma

Il locale che ha fatto (e continua a fare) la storia della buona tavola a Roma, nel libro di Elisia Menduni.

La prima volta che sono entrato da Roscioli – era il 1999 – ho trovato un bancone disordinato in cui facevano capolino alcuni prodotti fantastici e un ragazzo di bottega, appassionato quanto sincero. Non avrei mai immaginato che quel luogo, di lì a un lustro, sarebbe diventato un punto di riferimento della gastronomia mondiale. Capii […]

Buono pulito e giusto

Buono non basta più

10 anni fa "Buono, pulito e giusto" ha rivoluzionato il modo di concepire la gastronomia: oggi quel messaggio è largamente condiviso.

Non ricordo se fosse esattamente il 2003, ma ricordo bene il giorno in cui arrivai a Bra per Cheese, la grande manifestazione internazionale dedicata alle “forme del latte”, e incontrai Piero Sardo. In via Principi di Piemonte, vicino ai banchi dedicati ai Presìdi internazionali. Piero mi disse subito, prima ancora dell’intervista, che dovevamo smettere di […]

lopriore_identità_16

Something’s happening

A Identità Golose la Klugmann cita Virginia Woolf e Bottura scende dal palco: in mezzo altri chef che riescono a illuminare.

Quest’ultima edizione di Identità Golose, probabilmente una delle più interessanti, si potrebbe leggere in modi opposti. Da una parte il trionfo della celebrazione dello chef, dell’autografo strappato a tutti i costi (il selfie è omaggio), del telefonino alzato a fotografare la qualsiasi. Delle groupie e dei fan scatenati, felici della spettacolarizzazione sul palco. Anche questa […]

benoit_violier

Maledizioni

Il suicidio di un grande cuoco. Benoit Violier e l'Hôtel de Ville di Crissier, con un contorno di vicende assurde e una coincidenza da brividi.

È entrato un collega nella stanza dicendo a bassa voce “è morto un cuoco svizzero, Violier mi pare che si chiami”. Io ero distratto a correggere bozze, preso dal testo ma non abbastanza da farmi sfuggire quel nome: da Violier ci volevo andare da anni, una specie di sogno proibito. “Non è possibile” sono schizzato […]